HORIZONTAL TRIP - DA UDAIPUR A CALCUTTA

26 gennaio – 9 febbraio 2019

Programma Dettagliato

Giorno 1: MILANO – DELHI

SABATO 17 NOVEMBRE : Partenza da Milano Malpensa verso Udaipur (volo Air India. Partenza da Milano Malpensa alle ore 20).

Giorno 2: DELHI – UDAIPUR – CHITTORGARH

DOMENICA 18 NOVEMBRE: Arrivo a Udaipur alle ore 14,20 (+4 ore e 1/2 rispetto all’Europa). Trasferimento diretto dall’aeroporto al Justa Lake Nahargarh Palace (Chittorgarh). Cena in hotel compresa nella quota.

Giorno 3: CHITTORGARH

LUNEDI 19 NOVEMBRE: In mattinata visita del famoso forte. Situato su una aspra altura, la fortezza è stata capitale del Mewar, il più importante regno rajput del Rajasthan, per oltre 1.000 anni, dal VII al XVII secolo d.C. Oggi il forte, considerato il più spettacolare di tutto il Rajasthan, ospita un piccolo villaggio e diverse testimonianze dell’antica gloria, tra cui la famosa Torre della vittoria del 1468. Nel pomeriggio è prevista una visita agli interessanti villaggi rurali nelle vicinanze del nostro hotel, il Justa Nahargarh Palace, un edificio storico situato al centro di un lago artificiale. Cena in hotel compresa nella quota.

Giorno 4: CHITTORGARH – BUNDI

MARTEDI 20 NOVEMBRE: Spostamento a Bundi, antica capitale di un importante regno rajput. Nel pomeriggio visita della città vecchia, una delle più ricche di atmosfera dell’intero Rajasthan, e del palazzo, famoso per i suoi meravigliosi affreschi.

Giorno 5: BUNDI - RANTHAMBORE

MERCOLEDI 21 NOVEMBRE: Da Bundi ci sposteremo alla parco naturale di Ranthambore, antica riserva di caccia del maharaja di Jaipur. La foresta è dominata da un forte del X secolo e ospita diverse specie protette, tra cui la più numerosa popolazione di tigri del Bengala di tutta l’India occidentale. Pranzo e cena in hotel comprese nella quota.

Giorno 6: RANTHAMBORE - ORCHHA

GIOVEDI 22 NOVEMBRE : Trasferimento alla cittadina di Orchha, situata sulle rive del fiume Betwa. Orchha tra il XV ed il XVIII secolo fu capitale dell’importante regno dei Bundela. Visiteremo il complesso reale, situato su una spettacolare isola fluviale. Il palazzo reale e soprattutto il Jahangir Mahal costituiscono gli highlights dell’isola. Il Jahangir Mahal venne realizzato dal maharaja Vir Singh Deo alla fine del XVII secolo per ospitare il suo amico, l’imperatore moghul Jahangir. Nonostante si tratti di un palazzo enorme e sontuoso, venne utilizzato solamente per una notte.

Giorno 7: ORCHHA

VENERDI 23 NOVEMBRE: Orchha ospita anche importanti templi, tra cui il maestoso Ram Raja Mandir, del XV secolo. Mattinata dedicata alla visita dei templi e dei vivaci bazaar. Nel pomeriggio visita al poco conosciuto, ma maestoso, palazzo di Datia (XVI secolo).

Giorno 8: ORCHHA – KHAJURAHO

SABATO 24 NOVEMBRE: Proseguimento verso Khajuraho, villaggio famoso per gli straordinari templi (patrimonio UNESCO). Tra il 950 ed il 1050 d.C. la dinastia locale dei Chandela realizzò in questo luogo 85 templi. Alcuni di questi sono considerati i migliori esempi di architettura sacra dell’India del nord. Il complesso occidentale, prevalentemente shivaita, è famoso per le elaborate sculture, soprattutto quelle raffiguranti le posizioni del trattato indù Kamasutra. Il complesso orientale è invece prevalentemente gianista, ed è ancora oggi meta di pellegrinaggio dei devoti di questa religione nata nel VI secolo a. C.

Giorno 9: KHAJURAHO – ALLAHABAD

DOMENICA 25 NOVEMBRE: Giornata di trasferimento verso Allahabad. La città, nota nei tempi antichi come Prayag, è situata alla confluenza tra i fiumi Gange e Yamuna. Secondo gli indù questo è il luogo in assoluto più sacro. Qui secondo la leggenda ai due fiumi sopra menzionati si unisce misteriosamene anche il mitico fiume Saraswati, componendo in un unico luogo la versione femminile (i fiumi sono tutti e tre delle dee) della trinità indù. In questo luogo ogni dodici anni si svolge il grande Kumbha Mela, la più grande festa indù e il più grande ritrovo religioso del mondo (120 milioni di fedeli in un solo mese nel 2013). Visiteremo il sacro sangam (unione dei fiumi) in imbarcazione.

Giorno 10: ALLAHABAD – VARANASI

LUNEDI 26 NOVEMBRE: Spostamento verso Varanasi. La città, nei tempi antichi conosciuta come Kashi, è considerata il centro urbano più antico del mondo ad essere stato sempre abitato. Per oltre 4.000 anni Varanasi ha ospitato importanti scuole filosofiche e religiose e ha visto sacerdoti realizzare rituali in tutto e per tutto simili a quelli che ancora oggi vengono effettuati sulle rive del sacro fiume Gange. Nel pomeriggio visiteremo la città vecchia, con il suo dedalo di viuzze, e i magnifici ghat, le scalinate che scendono verso il fiume, circondati da templi e popolati di pellegrini. Dopo il tramonto nel ghat principale viene realizzato un grande aarti, rituale in onore della “madre Ganga” (il fiume Gange).

Giorno 11: VARANASI

MARTEDI 27 NOVEMBRE: Alba sul Gange. Ritorno in hotel per colazione e partenza per Sarnath. Mattinata dedicata alla visita del sobborgo di Varanasi in cui Siddharta Gautama, il Buddha storico, tenne il suo primo sermone. Visita del luogo del sermone, dello stupa di Ashoka e dell’importante museo archeologico.

Giorno 12: VARANASI – PURULIA

MERCOLEDI 28 NOVEMBRE: Trasferimento in stazione per il treno per Purulia (Purushottam Express 12802 – da Mughalsarai 10,35 arrivo a Purulia alle 18,24). Il treno attraversa l’Uttar Pradesh occidentale e il Bihar. Il viaggio sarà un’occasione per godere i paesaggi rurali di questi due stati che sono tra i più tradizionali (e arretrati) del paese. L’esperienza del treno indiano è una parte integrante del viaggio, con le affollate stazioni, i numerosi venditori e la curiosità di norma menifestata dagli altri passeggeri. Appena entrati nello stato del Bengala Occidentale scenderemo a Purulia e ci recheremo direttamente in hotel.

Giorno 13: PURULIA

GIOVEDI 29 NOVEMBRE: La regione di Purulia è abitata in prevalenza da adivasi, tribali che in questa regione appartengono ad oltre 12 gruppi etnici e linguisitici differenti. Visiteremo alcuni villaggi tribali in cui è viva ancora oggi la tradizione della chau, una danza semi-classica che trae origine da un mix di danze folk, arti marziali e danze tribali. Assisteremo ad una performance di una compagnia di danza chau nella piazza di uno dei principali villaggi della regione. Nel pomeriggio visiteremo il villaggio degli artigiani che realizzano le maschere. Torneremo a Purulia passando attraverso la riserva naturale di Ajodhya.

Giorno 14: PURULIA – BISHNUPUR – CALCUTTA

VENERDI 30 NOVEMBRE: Partenza per Bishnupur. Questa cittadina sonnacchiosa ma estremamente interessante da visitare, non è solamente un centro urbano in cui permane un’atmosfera di altri tempi, con mucche e bufali che ruminano tranquillamente nelle strade e le vie cementate su cui si affacciano pittoreschi negozietti. Nel XVII e XVIII secolo infatti Bishnupur era capitale di un importante regno indù, completamente circondato da regni musulmani. La dinastia reale dei Malla fece costruire in questa città 21 templi, dedicati prevalentemente a Vishnu (motivo del nome della città, che significa in Bengali “città di Vishnu”). La particolarità di questi bellissimi templi è costituita dalle decorazioni esterne, realizzate prevalentemente in terracotta. In serata arrivo a Calcutta.

Giorno 15: CALCUTTA – NAYA – CALCUTTA

SABATO 1 DICEMBRE: Giornata dedicata alla visita del villaggio di Naya. In questo villaggio vive la comunità Chitrakar, cantastorie e artisti, che realizzano ancora oggi i Patachitra, dipinti cantati. Oggi questa forma di arte è stata attualizzata, dando spazio alla creatività soprattutto delle donne del villaggio. Incontreremo alcune delle artiste più famose del villaggio.

Giorno 16: CALCUTTA

DOMENICA 2 DICEMBRE: Visita dei monumenti della Calcutta coloniale, in particolare il Victoria Memorial, realizzato nel 1921. Visita del celebre mercato dei fiori e del quartiere degli artigiani di Kumaratuli. Pomeriggio libero.

Giorno 17: CALCUTTA – MILANO

Partenza alle ore 10,00 da Calcutta. Scalo a Delhi e arrivo a Milano Malpensa (ore 18,30).


Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.